Ubuntu 18.04.1 LTS (Bionic Beaver)

Image result for immagini ubuntu 18.04

Dopo qualche mese dal rilascio possiamo riportare delle considerazione:

  • abbandono di Unity: è una positiva riduzione della complessità che riporta ai desktop environment principali, soprattutto nel momento cruciale della sostituzione di Xorg con Weyland; inoltre adottare nuovamente Gnome, come default, risulta un sostanziale riavvicinamento a Debian
  • Adozione di Gnome come default soluzione sensata perché semplifica lo scenario già complesso delle possibilità, anche se problematica; come detto, riavvicina a Debian, distribuzione di riferimento
  • Xorg come display server di default: Weyland è utilizzabile e mostra un’evidente maggiore velocità, ma molti ed importanti programmi, per dire Synaptic, sono legati al vecchio server X e quindi non funzionano
  • Gnome, utilizzabile sia con Xorg che con Weyland, presenta enormi problemi, per esempio con la Qt based graphical user interface for VirtualBox, che invece funziona perfettamente in ambiente Ubuntu 18.04 KDE con Plasma
  • Kubuntu 18.04: Plasma,  sebbene utilizzi Xorg, ha velocità visibilmente superiore al Desktop Manager di default di Gnome
  • Zero-configuration networking (zeroconf) e/o servizi collegati: ci sono problemi seri di gestione ordinaria, per esempio con il riconoscimento automatico e fuori controllo di stampanti; il problema emerge in talune situazione ed era presente anche con precedenti distribuzioni Linux, anche 14.04 Desktop 64
  • Ubuntu Server 18.04 non ha fatto emergere aspetti di difficile gestione e quindi non lascia riserve nell’adozione in attività ordinarie

E molto altro. Nel complesso si potrebbe dire che la 18.04 è una distribuzione di svolta verso novità, quali il superamento del server X, che già si possono provare. Le decisione fatte mostrano in sostanza da una parte la determinazione di evolvere e dall’altra una grande cautela nell’adozione delle novità, fatti  decisamente positivi.